Questa settimana i fari sono puntati sul francese Camille Caparros, il giovane transalpino nato nel 1993, quest’anno  dopo il sesto posto al Transvulcania VK, ha vinto il Santana VK a Madeira. Quindi dopo il sesto posto dell’anno scorso quest’anno arriverà molto agguerrito cercando il podio!

Camille, perché ritorni al K3?
Ritorno perché è un formato unico, una gran bella corsa, una salita così lunga in un paesaggio “montagnard” di questa qualità ti fa venir voglia di ritornare. In più si respira un bel clima d’amicizia  tra gli atleti.


Pensi di poter far meglio?
Credo di sì, sarò più preparato su una gara così lunga, quest’estate vivrò ai 2400 m del Refuge de la Flemma nel magnifico Parc de la Vanoise. Ho voglia di battere il moi tempo, migliorando la mia gestione di gara. Per rimanere sul podio del Vertical Kilometer World Circuit dovrò partecipare a gran parte delle gare del Circuito.

Hai un consiglio?
Un consiglio? Partire tranquillamente per vivere al meglio gli ultimi 1000 m! Buona preparazione a tutti!